Cena romantica a Parigi? Il mio consiglio è Strobi

Convivialità, mezze porzioni e clima da locale romantico, sono i tre punti di forza di Strobi, il ristorante a due passi da Montmartre che abbiamo provato durante la nostra ultima visita a Parigi e che si è sicuramente guadagnato una nostra recensione positiva.

Passiamo subito al succo della questione dicendo che l’originalità di Strobi sta sicuramente nel menu e nella possibilità di optare per le mezze porzioni. Tutte le portate sono infatti disponibili in due versioni: la mezza porzione, detta gourmets e quella regolare, detta gourmands. La versione gourmets di ogni piatto, in termini di quantità, rappresenta l’equivalente di un antipasto, mentre la versione gourmands come una portata principale; ovviamente non ci sono però regole, e il commensale può ordinare quello che preferisce, e potenzialmente sfruttare le versioni gourmets per crearsi una sorta di menù degustazione totalmente personalizzato.

Questa trovata permette non solo di provare più piatti senza dover convincere (o come direbbe il mio ragazzo, obbligare 🙂 ) gli altri commensali a dividere porzioni standard, ma anche di poter personalizzare il tuo pasto scegliendo di ordinare un piatto che sarebbe un antipasto come piatto principale e viceversa. Come dicevo prima, una specie di cena a metà tra tapas e degustazione…

Come in ogni buon ristorante, il menù di Strobi è relativamente corto, con un assortimento di piatti che cambia in base alle stagioni e alla disponibilità dei prodotti. I piatti sono quelli della cucina tipica francese, ma decisamente rivisitati in chiave moderna e creativa.

Noi ci abbiamo passato una serata in compagnia di una coppia di amici, e abbiamo preso tutti piatti in porzione gourmets, con l’idea di assaggiare quante più cose possibili… Come antipasto abbiamo provato una vellutata fredda di Champignon, una tortilla di patate con erbette fresche (questa sicuramente di influenza più spagnola che francese) e un’insalata di polpo con patate. Mentre come piatti principali abbiamo preso un petto d’oca stufato con verdure, e un ottimo carré d’agnello su un letto di verdure saltate.

Ovviamente non sto ad addentrarmi troppo nei dettagli dei singoli piatti perché, come vi dicevo, il menù è già cambiato da quando ci sono stata io, proponendo qualcosa di nuovo e più legato alla stagione estiva.

Consiglio spassionato? tenetevi lo spazio per il dolce, li non ci sono mezze porzioni (e per quanto mi riguarda, neanche mezze misure 🙂 ), sono tutti abbondantissimi e molto golosi!
Il dolce tipico del ristorante, suggerito spassionatamente dal cameriere, è una sorta di semifreddo a forma di mega-toblerone.

Strobi, facilmente raggiungibile dalla fermata Place de Clichy della metro, si trova in una zona di Parigi piena di locali e con una vita notturna davvero molto attiva. Il locale è arredato in modo minimal e moderno, forse anche troppo per i miei gusti, ma va a suo vantaggio che come tutti i locali francesi gli spazi sono ridotti i tavoli molto vicini tra loro e l’atmosfera che si viene a creare la si deve più ai sorrisi e alle chiacchiere delle persone che all’arredamento.

Il prezzo per la cena, inclusi un paio di bicchieri di vino, si aggira intorno ai 25/30 euro, che per un locale a due passi da Montmartre non è per nulla male. L’ingresso dà direttamente sulla strada, e non ci sono tavoli fuori per ampliare la capienza del locale, quindi vi consiglio assolutamente di fare una telefonata nel primo pomeriggio per prenotare un tavolo.

Per concludere, se nel corso delle vostra prossima visita a Parigi vi capiterà di passare in questa zona (e chi non passa da Montmartre visitando Parigi 🙂 ?) e avete voglia di provare un vero bistrot francese, non turistico, e con uno stile giovane e moderno, questo è decisamente il posto che fa per voi, e sono sicura che non ne rimarrete affatto delusi.

Che resta da dire… bon appétit!

Sito web

Indirizzo: 12 Rue Biot, 75017 Parigi

 

6 Comments

  1. 2 luglio 2017
    Reply

    Non c’è che dire, il tuo articolo fa proprio venire l’acquolina in bocca, e le foto sono molto invitanti! 🙂

  2. Spignattando
    3 luglio 2017
    Reply

    Ma questo posto è fantastico!!!! Le foto dei piatti sono straordinarie….quando abbiamo visto il dolce a forma di toblerone siamo rimasti a bocca aperta!! <3 Geniale questa idea gourmets, ti viene voglia di provare tutto!! Lo abbiamo segnato subito!! Che voglia di partire per Parigi immediatamente!! 🙂

    • Veronica
      4 luglio 2017
      Reply

      proprio per i posti come questo io ho sempre voglia di partire immediatamente per Parigi 😀 😀 !!!

  3. 4 luglio 2017
    Reply

    Wow un vero bistro francese con quei prezzi alla mano poi! *_* Li scovi tutti tu! 😉
    E’ verooo il toblerone!!! Quanti ne ho fatti fuori non hai idea! 😛
    Buona settimana!

    • Veronica
      4 luglio 2017
      Reply

      Mentre ordinavamo le prime portate gia’ avevamo deciso cosa avremmo preso per dolce….e’ gia’ tanto che non ne abbiamo presi 4!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *