La Promenade plantée di Parigi, il primo parco sopraelevato del mondo

Se avete avuto la fortuna di visitare new York negli ultimi 5/6 anni, avrete molto probabilmente visitato la High Line, la linea ferroviaria sopraelevata originaria degli anni 30 che recentemente è stata convertita in un popolarissimo parco pubblico, visitata da qualcosa come cinque milioni di persone all’anno! La High Line di New York non è però il primo parco nel suo genere… questo primato infatti viene vinto da Parigi che già nel 1993 inaugurava il primo spazio verde a snodarsi in maniera sopraelevata sfruttando un unico viadotto, ovvero la Promenade plantée (o coulée verte).

Questa promenade è stata costruita sullo scheletro dell’antica linea ferroviaria che nel 1859 collegava la gare de la Bastille a Verneuil-l’Étang passando per Vincennes. Si tratta effettivamente del primo parco sopraelevato del mondo e anche del primo esempio di come spazi urbani e infrastrutture pubbliche abbandonate possono essere recuperate e rivitalizzate, e diventare così un valore aggiunto a vantaggio non solo dei cittadini ma anche per il turismo di quei quartieri che altrimenti sarebbero sempre poco visitati.

Per 4,7 chilometri si ha la possibilità di passeggiare all’interno di un rigoglioso giardino verde, passando sotto ad archi fatti di fiori e ascoltando i rumori della natura, ma se si volta lo sguardo a destra e a sinistra ci si accorge che si sta passeggiando in mezzo alle abitazioni parigine e che si può ammirare un panorama unico su vie, tetti e piazze del centro della città. Una prospettiva di Parigi completamente nuova, più silenziosa e perché no, ancora più romantica.

Secondo il mio punto di vista, con la promenade plantée, la città è riuscita nell’impresa di trasformare un’area urbana dismessa in un punto di interesse e a creare un luogo in cui il passato si trasforma in futuro e dove la vita moderna e frenetica di tutti i giorni incontra la natura e il verde. Un luogo prezioso e meno impegnativo da raggiungere di un parco vero e proprio, in cui potersi ritagliare del tempo di qualità per andare a correre a passeggiare o semplicemente per mettersi a leggere un libro su una panchina.

Leggendo un po’ sul web ho scoperto che e’ stato in effetti questo progetto parigino che ha dato il “la” alla riscoperta degli spazi ferroviari obsoleti e alla loro trasformazione in parchi pubblici. Alcune città’ che hanno preso esempio da questo recupero ferroviario sono state proprio New York con la High Line e Chicago con la Bloomingdale Trail, manche la stessa Parigi da qualche anno ha cominciato i lavori per riportare in auge la Petite Ceinture, una linea ferroviaria circolare che percorre tutto il perimetro di Parigi.

In definitiva, se volete un modo alternativo per godere di una fantastica prospettiva della città di Parigi, fatevi una passeggiata sulla promenade plantée. Consigliatissima in primavera e in estate ovviamente 🙂 !

10 Comments

  1. 29 maggio 2017
    Reply

    Foto meravigliose di una città che amo, e di un posto che non conoscevo. Questi sono progetti urbani intelligenti, che valorizzano i quartieri e offrono ai cittadini gli angoli in cui ritagliarsi lo spazio del relax. Speriamo che molte città imitino l’esempio di Parigi e New York!

    • Veronica
      2 giugno 2017
      Reply

      Si hai ragione, speriamo davvero che sorgano più’ strutture di questo tipo…magari anche in Italia 🙂

  2. A parte il fatto che adoro le tue fotografie, devo dire che questo angolo di Parigi mi ha incantata. Non ne conoscevo affatto l’esistenza e penso che sia un posticino veramente magico da tenere in considerazione. Nonstante io sia stata a new york non ho visitato la High Line…chissà perché non mi attirava più di tanto ed ho preferito dedicare il mio tempo ad altro ma se è simile a questa promenade me ne pento amaramente! ahahah

    • Veronica
      2 giugno 2017
      Reply

      Ciao ragazzi!! Io ero stata a visitare la High Line quando era ancora in piena costruzione e sono riuscita a vederne un pezzo piccolissimo ma gia’ ero rimasta parecchio affascinata dal concetto del ripristino di un’area urbana cosi’ dismessa. Ma qui a Parigi e’ anche più’ affasciante secondo me perche’ anche se in pochi la conoscono e’ dagli anni 90 che c’e’ questa passeggiata!! Comunque tranquilli avete tutto il tempo di rifarvi e non aver visto qualcosa e’ sempre un ottimo motivo per tornare in un posto 😉 !!!

  3. Sai che non ne avevo mai sentito parlare? Sembra un posto bellissimo per passeggiare o fare sport! Sono stata sulla High Line di New York, la prossima volta a Parigi passerò anche dalla Promenade 🙂

    • Veronica
      2 giugno 2017
      Reply

      Ne vale davvero la pena diletta…come la High Line d’altronde 😉 !!!

  4. 29 maggio 2017
    Reply

    Dopo la Galleria di paleontologia e il museo GIGER mi stai mostrando un sacco di cose interessanti Veronica! Complimenti per averle scovate e grazie per condividerle *_*
    Mi sono innamorata del passaggio che da sull”edificio che sembra tagliato in due, è bellissimo! 😉

    • Veronica
      2 giugno 2017
      Reply

      Sono super felice quando riesco a dare qualche consiglio interessante 🙂 !!! Comunque quel passaggio e’ anche il mio preferito, avevo visto una foto su instagram proprio di quel palazzo e mi sono intestardita per scoprire dove si trovasse, e cosi ho scoperto la passeggiata!

  5. Lella
    30 maggio 2017
    Reply

    Come sempre bellissimo articolo💕💕💕

  6. 30 maggio 2017
    Reply

    Non conoscevo l’esistenza di questo progetto, chissà se c’era già l’ultima volta che sono stata a Parigi. Tra l’altro, questo deve essere un periodo favoloso per vedere la città con i suoi colori bellissimi.
    Buona serata 😍

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *