Parigi in primavera_consigli su come trascorrere una giornata di sole

Parigi primavera.

Parigi primavera Parigi primavera

Parigi in primavera si trasforma completmante. Quando per la prima volta dopo un lungo e freddo inverno cominciano a fare capolino le prime belle giornate, ogni angolo fiorisce, spuntano tavoli e sedie fuori da ogni bistrot, le panchine nei parchi sono sempre occupate e sembra di essersi catapultati nella tela di quadro di Monet.

Se vi trovate a Parigi in primavera inoltrata, con delle previsioni meteo fantastiche e tutta la giornata a disposizione, questi sono alcuni consigli su come passare una giornata all’aperto, senza chiudersi in musei e negozi ma godendosi le strade e i parchi della città.

Mattinata al Parc de Bagatelle dentro il Bois de Boulogne

Il Bois de Boulogne, per chi non lo conoscesse, è una delle aree verdi più grandi di Parigi. Un parco pubblico dove si trovano, oltre ad aree attrezzate in cui i parigini si precipitano a prendere il sole già allo spuntare dei primi deboli raggi di Aprile, anche elegantissimi giardini alla francese che risalgono al periodo della regina Maria Antonietta. Il parc de Baguatelle, in particolare, è uno dei più caratteristici ed eleganti giardini di Parigi, pieno di ville, pavoni che passeggiano liberi e con all’interno un meraviglioso roseto (il parco ospita un concorso internazionale dedicato alle rose, il “Concours international de roses nouvelles de Bagatelle”, uno dei più prestigiosi per i coltivatori di rose). Il biglietto per entrare costa € 5,50 (quando sono andata io era gratuito perché il roseto non era in fiore) e per arrivarci avete principalmente due modi:

1- Scendere alla fermata della metropolitana Charles de Gaulle Étoile (linee 1,2,6) e a meno di cento metri a piedi al 44 Avenue de Friedland c’è la fermata della Navetta fondazione Louis Vuitton. La navetta passa ogni 10 minuti, costa 1 euro e vi fa arrivare davanti alla fondazione Louis Vuitton, che si trova all’interno del Bois de Boulogne a circa un quarto d’ora a piedi dal Parc de Bagatelle. La cosa bella di prendere questa navetta è che vi permette di vedere la bellissima fondazione e anche di fare una bella passeggiata all’interno del parco. Personalmente lo trovo il modo migliore per raggiungere Bagatelle.

2- Scendere alla fermata della metropolitana Pont de Neuilly (linea 1)  e camminare all’incirca 20 minuti lungo questo percorso.

duble Parigi primavera parigi2016_0037parigi2016_0043 parigi2016_0047 parigi2016_0048era

Pranzo a Le Marché des Enfants Rouges.

Antico mercato nel cuore dei Marais, una piccola struttura schiacciata tra le mura di alti edifici, un tempo mercato rionale della zona oggi ospita una varietà di piccoli ristornati che offrono piatti provenienti dalle cucine di tutto il mondo. Coloratissimi stand che incastrano i loro tavolini lungo le corsie del mercato e in cui si possono assaggiare cucine che spaziano dalla marocchina alla libanese alla giapponese fino ad arrivare agli hamburger e alla pasta fatta in casa. I prezzi sono più bassi della media parigina e l’atmosfera è quella calda e un po caotica tipica di un mercato. Noi lo abbiamo provato per pranzo perché durante la settimana chiude alle 20 e 30, ma sarebbe perfetto anche per un aperitivo sul presto.

parigi2016_0008 parigi2016_0010 parigi2016_0011 parigi2016_0013 parigi2016_0014 parigi2016_0015 parigi2016_0016

Pomeriggio sdraiati sui prati dei Jardin du Luxembourg

Bellissimi e molto conosciuti, i Jardin du Luxembourg sono i giardini che a Parigi circondano l’omonimo palazzo che ospita il senato francese. Aperti al pubblico, vengono molto usati dai parigini, sopratutto con l’arrivo della bella stagione, per fare jogging, passeggiare, legge un libro seduti sulle panchine o far giocare i bambini con le barchette nella fontana. Io lo trovo il posto ideale in cui passare un pomeriggio di sole sdraiati sull’erba magari schiacciando un pisolino dopo pranzo.

parigi2016_0001 parigi2016_0004 parigi2016_0006 parigi2016_0007

Aperitivo o pic-nic sul Canal Saint-Martin

Se vi trovate nei dintorni di questo canale all’ora dell’aperitivo non potete perdervi uno degli appuntamenti più cool di Parigi.

Al calare del sole entrambe le sponde del canale si riempiono di persone tanto da non lasciare più nemmeno un metro libro. Chi si beve una birra fresca alla fine di una giornata di lavoro, chi porta tovaglia e cestino e organizza una vera e propria cena e chi con la chitarra improvvisa un concerto con gli amici.Non importa come la vivi, l’importante è essere seduti sul bordo del canale con le gambe a penzoloni godendosi il tramonto e l’arrivo dell’aria fresca della sera. parigi2016_0051parigi2016_0056

Se preferite essere seduti a un tavolo percorrete tutto il canale fino ad arrivare al Bassin de la Villette, li troverete alcune barche ormeggiate che sono dei veri e propri bar galleggianti in cui fare un aperitivo. Tra i più famosi c’è il Péniche Antipode, un locale tapas dall’atmosfera molto bbohemienne. Ottimo rapporto qualità prezzo ma mettetevi l’anima in pace perché è sempre pieno e non si può prenotare. parigi2016_0049parigi2016_0050

Follow my blog with Bloglovin

Parigi primavera Parigi primavera Parigi primavera. Parigi primavera Parigi primavera Parigi primavera. Parigi primavera Parigi primavera. Parigi primavera Parigi primavera Parigi primavera Parigi primavera Parigi primavera Parigi primavera Parigi primavera

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *